Storia

La storia di Böhler Uddeholm Italia S.p.A. è strettamente collegata con quella della Casa Madre: il Gruppo Böhler Uddeholm AG di Vienna, oggi denominato voestalpine Edelstahl GmbH .

L'origine del Gruppo austriaco risale al 1991 quando le società del Gruppo Böhler, operanti in Austria e quelle del Gruppo Uddeholm, operanti in Svezia, sono state integrate realizzando così uno tra i maggiori gruppi produttivi al mondo nel settore degli acciai per utensili.La sede della Casa Madre è stata collocata a Vienna, in Austria. Entrambe le realtà, Böhler e Uddeholm, hanno una storia ultra secolare.Negli anni tra il 1991 ed il 1994 è stato sviluppato un intenso programma di ristrutturazione e riorganizzazione delle Società del Gruppo che ha determinato nel 1994 il consolidarsi degli utili.

La positiva evoluzione economica del Gruppo ha così consentito alla proprietaria, la Österreichische Industrie Holding AG (ÖIAG), della Repubblica Austriaca, di completare il processo di privatizzazione nel corso del 2003.

Conseguentemente all'avvio del processo di ristrutturazione è stata inizialmente creata, nel nostro paese, una Holding italiana la Böhler Uddeholm Italia S.p.A. alla quale facevano capo la Böhler S.r.l., la Uddeholm S.p.A. e la Böhler Saldatura s.r.l..

Nel 1996, la Böhler Saldatura è stata ceduta alla J. V. Böhler Thyssen Schweisstechnik, e nel 1999 le due società commerciali, attive nel settore degli acciai per utensili, sono state incorporate nella Capogruppo e trasformate in Divisioni di Vendita.